“Stabat Mater” con Cadario è un gran Rossini